La storia delle bretelle

La storia delle bretelle

Le bretelle sono un capo di abbigliamento nato nel 1822. Sono state create dallo stilista inglese Albert Thurston che cominciò a venderle presso la sua boutique londinese situata al 27 di Panton Street a persone di alto ceto e di importante rilevanza sociale. Quest’ultime erano interessate ad indossarle sia per uno scopo funzionale che estetico.

Storia delle bretelle: Thurston

Nel 1851 in occasione della Great Exhibition di Hyde Park, a Londra, ricevette una menzione d’onore per la manifattura e la qualità dei suoi capi.

Considerate un’ indumento comodo confezionato in cuoio o tessuto hanno lo scopo di sostenere i pantaloni in posizione corretta, slanciando la figura maschile e sopratutto considerate estremamente utili. Vennero presto adottate dagli Stati Uniti per espandersi poi in tutto il mondo.

All’ inizio del 900 le bretelle ebbero una nuova evoluzione; furono prodotte con tessuti elasticizzati e dotate di fibbie in grado di essere regolate a piacere da chi le indossava.

Vennero accantonate da molti per qualche anno in concomitanza con la prima guerra mondiale poichè durante questo periodo vennero adottate e rese obbligatorie le divise con cintura.

Fino agli anni 40 rimase l’abitudine di indossare la cintura della divisa e questa abitudine continuò a prevalere sulle bretelle, ormai ritenute di vecchio stile.

Venivano indossate principalmente sotto i panciotti o sotto le giacche poiché l’usanza di portarle a vista si sviluppò molto in seguito, sopratutto quando nella moderna società modaiola vennero riproposte come elemento destinato ad essere parte dominante di un look. Di particolare impatto è la moda hipster che ha fatto suo l’abbigliamento tipico del boscaiolo alle bretelle.

Successivamente infatti fecero successo anche nell’ ambito della moda femminile diventando con il tempo a tutti gli effetti un accessorio unisex, destinato ad un pubblico misto di qualsiasi età.

Nel mondo del cinema sono poi state riproposte in varie salse:

Storia delle bretelle: ai giorni nostri

About Lorena Mancini

Autrice indipendente di moda e stile. I miei pensieri sono solo miei.